29
Nov
07

Linux: provata la nuova Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon!!!

Qualche giorno fa ho deciso di togliere la 6.10 e di fare un’installazione pulita della nuova Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon AMD64. Ho provato la versione Desktop ma ho dovuto come al solito rinunciare, l’installer nonostante si presenti benissimo è ancora molto bacato, si blocca molto facilmente e, non so perchè, sin dalla 6.10 l’installer 9 volte su 10 mi si blocca al 94% sull’installazione di grub, sarà la mia particolare configurazione, non l’ho mai capito. Ho provato l’installazione con la alternate e, ovviamente, tutto è andato liscio come l’olio.

Devo dire di essere rimasto piacevolmente sorpreso dalla quantità di novità interessanti che ho notato rispetto alla 6.10 che è solo di un anno prima. All’apparenza è la solita solida e piacevole distribuzione, ma appena si inizia a fare un po’ di setup ci si accorge di novità interessanti rispetto alla 6.10 e anche rispetto alla 7.04 (che invece ho installata sul portatile in ufficio), in particolare per quanto riguarda i sistemi nativi a 64 bit. Andiamo con ordine, non so se alcune delle caratteristiche che sto per elencare fossero già disponibili sulla versione 7.04, in quanto quest’ultima la uso a 32 bit sul portatile:

Supporto WMV9

Finalmente si possono vedere i dannati filmati in Windows Media Video anche sui sistemi a 64 bit, senza bisogno di stranissime alchimie e contaminazioni con le dll di windows.

Accesso in scrittura alle partizioni NTFS

Già era possibile farlo prima, ma solo attivandola manualmente, ora invece l’accesso NTFS in scrittura è attivo di default. Bene, vuol dire che è sufficientemente maturo. Non l’ho provato pesantemente comunque, quindi mi tengo il beneficio del dubbio.

Plugin Flash autoinstallante su Firefox AMD64

Gli utenti di sistemi a 64bit sanno bene che, per non si sa quale arcano motivo, Adobe non ha mai rilasciato il plugin flash a 64 bit per linux. Gli utenti di sistemi a 64 bit con firefox nativo a 64 bit dovevano quindi ripiegare su nspluginwrapper, un eccezionale wrapper di plugin netscape a 32 bit per i sistemi a 64 bit. L’installazione, però, non era una cosa immediatissima e richiedeva qualche colpo di sudo. Stavolta, invece, firefox appena riconosce un animazione flash fa partire l’installazione che, in modo del tutto automatico, scarica il plugin a 32 bit e tutte le librerie accessorie per il funzionamento sulle macchine a 64 bit. Meraviglioso.

Restricted Drivers Manager
Anche questo abbastanza impressionante. Non che fosse difficile con l’installer nVidia, ma al primo avvio di ubuntu, l’installazione dell’ultima versione dei driver nVidia è stata fatta con un paio di click tramite l’ausilio del restricted drivers manager. Davvero un passo avanti notevolissimo.

Compiz Fusion

Qui viene la parte che più mi ha colpito. Ammetto di essere sempre stato molto scettico nei confronti di questi effettini grafici, finora ho sempre evitato di installare compiz perchè immaginavo fosse una cosa ancora instabile e che avrebbe potuto creare qualche seccatura. Invece devo ricredermi. Subito dopo l’installazione dei driver nVidia ho notato che il desktop era più “morbido” del solito. Al che ho capito che compiz veniva attivato di default. Qualche giorno di prova mi ha dato la conferma che il tutto è, invece, molto solido e affidabile, mai avuto un comportamento strano da parte di qualche programma e mai finora mi sono imbattuto in bug e/o grafica corrotta. Anche qui, se è stato inserito di default, vuol dire che è sufficientemente stabile. Pensavo che mi avrebbero stancato questi effettini e invece devo ammettere che rendono l’utilizzo desktop di linux decisamente più rilassante e gradevole.

Riconoscimento Hardware generale

Perfetto. Vi dico solo che mi ha riconosciuto al volo persino la webcam Trust da 9 euro del supermarket.

Ci sono altre cose che mi hanno confermato la bontà di questa distribuzione. Innanzitutto ho avuto la netta impressione che la navigazione su internet fosse un po’ più scattante, ogni tanto sulla 6.10 avevo la sensazione che ci fosse qualche collo di bottiglia a rendere un po’ scattoso il tutto. Ma è solo un’impressione, magari mi sbaglio.

In conclusione, il giudizio generale non può che essere più che positivo, si tratta a mio avviso della più riuscita release di ubuntu finora, di sicuro tra quelle che ho provato io (6.10, 7.04 e 7.10). Non ho provato le altre distrubuzioni desktop moderne, ma sono convinto che siamo di fronte a un salto di qualità imponente per quanto riguarda linux sul desktop. Il lavoro di smussatura e raffinamento fatto da Canonical in quest’ultimo anno è accurato e professionale, spero vadano avanti così. Sono personalmente convinto che piano piano ubuntu stia diventando lo standard linux sul desktop.

TAD

Annunci

0 Responses to “Linux: provata la nuova Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon!!!”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: