Author Archive for



15
Nov
08

Anubis all’orizzonte…

La settimana scorsa mi sono imbattuto in un misteriosissimo post sul blog di Michal Schulz. Girando di qua e di la scopro qualche dettaglio in un altro post su Arosshow e la conferma sul blog di Saimon69. Ovviamente è partita la discussione nei commenti e su Aros-exec.

Si tratta di un nuovo progetto che hanno in mente i due principali sviluppatori di AROS, Anubis un nuovo sistema Amiga like ma basato sul kernel di linux. La notizia mi ha lasciato abbastanza di stucco, ho sempre seguito con estremo interesse gli sviluppi di Aros in questi ultimi anni e l’idea di un nuovo sistema AmigaOS da un lato mi preoccupa e dall’altro mi fa pensare che potrebbe essere la volta buona. Aros ha avuto notevoli sviluppi negli ultimi tempi, ma i suoi problemi sono sempre quelli: pochissimo hardware supportato, poche applicazioni e mancanza di applicazioni vitali come un browser completo e un pacchetto di produttività personale.

Lo scopo di Anubis sarebbe quello di creare un sistema Amiga like ma partendo da una base di codice (e di supporto hardware) notevole come quella di linux. Anubis non sarà legato all’obiettivo primario di Aros, cioè quello di creare un sistema compatibile a livello di sorgente, questa libertà d’azione potrebbe portare a notevoli risultati in breve tempo. La mia preoccupazione e i miei dubbi sono i seguenti: che fine farà Aros dopo che personaggi come Schultz si allontaneranno dal suo sviluppo? Fino a che punto potremo parlare di Anubis come sistema Amiga like, senza rischiare di creare l’ennesima distribuzione di linux, solo fortemente customizzata? Stiamo parlando di Amiga e Linux, due sistemi profondamente diversi.

Staremo a vedere…

TAD

11
Nov
08

Passione amighista su Punto Informatico!

Come faccio spesso la sera, dopo la mezzanotte apro la home page di Punto Informatico per dare uno sguardo ai titoli e il cuore mi si è fermato nel leggere uno splendido articolo ad opera di Fabrizio Bartoloni che espone l’amighismo del dopo commodore nel nostro paese.

Mi limito a fare i complimenti a Fabrizio per l’esauriente e appassionato articolo e a ringraziare Punto Informatico per l’attenzione che non ha mai negato al nostro piccolo mondo.

TAD

05
Ott
08

Antiche emozioni

Il mio leggendario Amiga 1200 in grande spolvero!

Il mio leggendario Amiga 1200 in grande spolvero!

Oggi ho avuto bisogno di recuperare alcuni file dal mio leggendario Amiga 1200 (cosa che non sono riuscito a fare, non so perchè ma il pc non riesce a leggere bene il disco msdos a 720 scritto dall’Amiga, strano perchè è un’operazione che ho fatto dozzine di volte) e così l’ho rispolverato e rimesso in funzione. Come potete vedere dalla foto è ancora in condizioni da vetrina! Merito anche di un insuperabile copritastiera rigido. Mi girava un po’ la testa combattere per riuscire a stare dentro 720 Kb quando oggi nelle dimensioni di un unghia si ha a disposizione uno spazio 4 volte superiore al mio Conner da 850 Mega pagato 500000 lire nel 1995! E ancora tutt’oggi perfettamente funzionante!

Mi sono messo a giricchiare un po’, ho riaperto il mitico Asmone, ho ricompilato i programmi assembly che scrissi da ragazzino che mi hanno regalato infinite emozioni, ho lanciato qualche demo d’annata e un paio di partite con il grande joystick Quickshot.

E che dire del fatto che, quando l’ho dovuto spegnere, per abitudine sono andato a cercare il pulsante shutdown? Poi mi sono messo a ridere e ho pensato: “ma questo è un’Amiga”!

E Amiga Rulez!

TAD

19
Set
08

1 anno!!! Considerazioni a caldo.

Mi sono appena accorto che esattamente 1 anno e 2 giorni fa aprivo questo blog, il 17 Settembre 2007, proprio lo stesso giorno dell’annuncio di acube su AmigaOS4.1 su sam440, neanche a farlo apposta! Una curiosa coincidenza! L’ho aperto senza neanche sapere perchè, volevo solo avere un mio piccolo spazio nella rete in cui parlare di ciò che mi piace, sperando che possa interessare a qualcuno.

Non parlo di culi e tette, non parlo di Grandi Fratelli e Amici di Maria de Filippi, non parlo dei fatti personali dei vip, il mio blog non è pieno di immagini sbirluccicanti e K da tutte le parti. Parlo solo di quello che mi piace, di informatica, con particolare attenzione ad Amiga e Linux. Tutto qui. Magari quelli che parlano di gossip e di trashtv 8000 visite le fanno in un giorno, io le ho fatte in un anno, ma onestamente neanche pensavo di arrivarci.

Anche grazie a questo blog ho avuto il piacere di conoscere altri amighisti con cui scambiare opinioni, spesso anche divergenti, ma sempre in modo stimolante e produttivo. Ringrazio in particolare Simone Bernacchia, Gabriele Niccolini, Allanon71, Quacos e Shinkuro per essere stati finora quelli che mi hanno seguito con interesse.

Che dire, penso sia stato un esperimento abbastanza riuscito. Grazie di cuore e AMIGA RULEZ!!!

TAD

17
Set
08

17/9/08: Time has come!!!!!!!!

Il grande giorno è arrivato! Finalmente, dopo anni di buio, AmigaOS 4.1 ha un nuovo hardware ufficiale su cui girare che è, ovviamente, l’italianissima motherboard Sam440!!! L’annuncio, ripreso anche da Punto Informatico, è ufficiale: Acube Systems (creatori di Sam440) e Hyperion Entertainment VOF hanno siglato un accordo OEM che permetterà ad Acube di offrire AmigaOS 4.1 agli acquirenti di schede Sam440.

Attualmente si tratta di una versione beta, fornita anche a scopo di testing, successivamente verranno forniti gli aggiornamenti.

Probabilmente la migliore notizia amighista degli ultimi anni. Il sogno si avvera.

Amiga RULEZ!!!

TAD

25
Lug
08

AROS e AmigaOS 4.1, avanti tutta!!!

Finalmente AROS approda su una piattaforma PowerPC, l’italinissima Sam440 che, di fatto, costituisce da oggi un hardware di riferimento pienamente supportato per la versione PPC del nostro amato sistema operativo. Il grande lavoro di uno dei migliori sviluppatori AROS, il dr. Michal Schulz, è giunto al termine, completando uno dei bounty più corposi della storia di AROS.

Pare, inoltre, che Acube Systems, i progettisti di Sam440, alleghi il LiveCD di AROS in ogni spedizione della propria scheda PowerPC che, lo ricordiamo, è concepita per ospitare anche AmigaOS4.

L’altra notizia di grande rilievo è l’uscita di AmigaOS 4.1, con nuove feature, come ad esempio il compositing del desktop gestito dall’hardware (qualora disponibile), miglioramenti alla gestione della memoria, porting di Cairo, e tanto altro ancora. Vi invito a seguire il link e a godervi gli screenshot di AmigaOS nella sua versione più moderna.

In conclusione, è incredibile come una piattaforma commercialmente morta 14 anni fa stia continuando a vivere, sia per gli sforzi di un’azienda, sia grazie agli sforzi di una piccola ma inarrestabile comunità. Non credo che nella storia dell’informatica si sia mai verificata una cosa del genere. L’amighismo è, evidentemente, molto di più che un ricordo d’infanzia!

TAD

10
Lug
08

Ciao Maggie

Maggie

Stamattina è morta la dolcissima trovatella che per sette anni ha riempito di vita, allegria e movimento il giardino di casa mia, deliziandoci dell’amore incondizionato caratteristico dei cani. E’ stata stroncata da una malattia improvvisa.

Giusto due righe per ricordarla. Ciao Maggie.

TAD

27
Giu
08

VmwAros su Punto informatico!!!

Continua la straordinaria opera di diffusione di Aros. L’ultimo colpaccio è l’articolo di oggi su Punto Informatico, in cui viene presentata l’ultima versione di VmwAros, la 0.8, ad opera dell’inarrestabile Paolo Besser.

VmwAros è una “distribuzione” di Aros disponibile sia sotto forma di livecd che di immagine vmware, che contiene al suo interno, perfettamente configurato, pressocchè tutto il parco software disponibile oggi per l’amato AmigaOS open source. Sicuramente il modo migliore e più semplice per (ri)avvicinarsi al magnifico mondo dei sistemi amiga like.

Provatelo, potreste scoprire quando può essere veloce il vostro PC con un sistema operativo le cui richieste hardware probabilmente sono inferiori a quelle del driver del mouse di Windows Vista. 😀

TAD

11
Giu
08

company = Pippo

E’ notizia di ieri che il blog di Antonino Monteleone è stato posto sotto sequestro dalla Polizia Postale per via di una denuncia per diffamazione. Non entro nel merito della questione, nonostante penso che chiudere un intero sito per causa di quello che, probabilmente, sarà stato un semplice post scomodo a qualche politico di turno è quantomeno eccessivo.

Ciò che ieri ha attirato la mia attenzione, ed è stato notato da tantissimi, è che visualizzando il sorgente della pagina si possono fare tante interessanti scoperte…

<o:DocumentProperties>
  <o:Author>Danilo</o:Author>
  <o:LastAuthor>Administrator</o:LastAuthor>
  <o:Revision>4</o:Revision>
  <o:TotalTime>17</o:TotalTime>
  <o:Created>2008-01-16T09:56:00Z</o:Created>
  <o:LastSaved>2008-06-06T10:43:00Z</o:LastSaved>
  <o:Pages>1</o:Pages>
  <o:Words>38</o:Words>
  <o:Characters>223</o:Characters>
  <o:Company>Pippo</o:Company>
  <o:Lines>1</o:Lines>
  <o:Paragraphs>1</o:Paragraphs>
  <o:CharactersWithSpaces>260</o:CharactersWithSpaces>
  <o:Version>12.00</o:Version>
</o:DocumentProperties>

Sorvolando sul fatto che la pagina è stata fatta con Word, una pratica che era deprecabile già parecchi anni fa, sorvolando sul fatto che il nome dell’autore sia in bella vista e che usi il suo bel Windows come Administrator, ciò che salta più all’occhio è il quantomeno “singolare” nome dell’azienda titolare della licenza d’uso del software…

Ovviamente non c’è niente di confermato, ma in molti abbiamo sospettato la stessa cosa, che assume carattere particolarmente pittoresco quanto vergognoso se pensiamo che uno dei compiti della polizia postale è proprio quello di combattere la pirateria.

Non ci sono parole.

TAD

30
Mag
08

L’origine di un mito

Era il 1993. L’Amiga stava vivendo quello che è stato contemporaneamente l’inizio del suo declino, ma anche un momento di assoluta maturità, un periodo leggendario in cui i segreti più nascosti della più grande piattaforma informatica della storia erano ormai stati sviscerati. Il momento in cui la prima generazione di Amiga è stata sfruttata al 100%.

In quel periodo qualcuno, i finlandesi “Spaceballs”, crearono una demo spaventosa, che ancora oggi quando la rivedo mi vengono i brividi. Un videoclip in full motion, ad almeno 25 fps, con una tecnica di compressione basata su una “poligonizzazione” dei singoli fotogrammi, condita con una colonna sonora tra le più belle che si siano mai sentite sull’Amiga. Il tutto messo in due floppy da 880 Kb, che gira in una macchina con 512 KB (KILObyte!) di Ram e con un processore a 7,14 Mhz.

Quella demo si chiama Nine Fingers ed è ancora oggi una delle pietre miliari assolute della storia della demoscene mondiale. Eccone il video:

Qualche mese fa, a distanza di 15 anni, qualcuno ha inserito su youtube le registrazioni originali. Chissà se quel pomeriggio come un altro del 1993 queste ragazze (oggi probabilmente trentenni) si rendevano conto che, in qualche modo, sarebbero entrate nella storia.

RESPECT!!!!!

TAD