Archive Page 2

07
Gen
09

Il vaso di pandora

L’eeepc di Asus è stato il primo pc con linux preinstallato venduto nei centri commerciali e nei comuni negozi di elettronica consumer, un evento simile ha fatto emergere di colpo l’incredibile pressapochismo (per non dire ignoranza) che regna riguardo a tutto ciò che va leggermente al di fuori dei binari del monopolio. Sarebbe accettabile da parte degli utenti, ma vederlo persino presso chi il pc è preposto a vendertelo (e si suppone sia un minimo competente) è davvero desolante.

Non fraintendetemi, non voglio fare il saputello, non è nel mio stile, ma non stiamo parlando di scrivere la versione del kernel o i singoli componenti della distribuzione, ma semplicemente di scrivere correttamente il nome di un sistema operativo e/o di una distribuzione, cosa che richiederebbe al negoziante appena qualche secondo di lettura dei manuali, anche solo della scatola, per lo meno per scriverlo correttamente nell’etichetta e non fare figure barbine. Invece sembra che sia proprio difficile riuscire a scrivere di linux correttamente!

Avevo già fotografato un primo esempio di errore, su un acer, abbastanza grossolano, ma perdonabile e comunque successivamente corretto.

Ma quello che ho visto ieri supera ogni record:

Linux Sandra

Linux Sandra

27
Dic
08

Buon Anno a tutti!!!

Cari amici amighisti e non. Mentre mi accorgo di aver superato le 10000 visite, ne approfitto per scrivere due righe di auguri a tutti voi. Il 2008 è stato un anno di incertezze quasi per tutti, i problemi sul lavoro e la famosa “crisi” ci hanno intristito, anche se io sinceramente, girando per le vie della città, non mi è sembrato affatto che ci sia tutta questa crisi, i giornali parlano di crollo dei consumi, ma io ho visto i negozi pieni e la gente sempre indaffarata tra pacchetti, pacchettini e regalie varie. Forse rispetto agli anni passati si è speso meno, ma di sicuro le persone non hanno saputo rinunciare al piacere di fare un regalo e di fare trovare qualche sorpresa a parenti e amici sotto l’albero e a pranzi natalizi pieni di piccoli lussi.

Sul lato amighista, tuttavia, non si può dire che sia stato un brutto anno, tutt’altro. E’ uscito AmigaOS 4.1, è uscita Sam440, è stato annunciato Anubis e AROS ha fatto passi da gigante e, considerando che attualmente sono aperti dei bounty importantissimi, esiste la concreta speranza che il 2009 sarà altrettanto vivace ed entusiasmante!

Quindi, seppur io sia un tipo fondamentalmente pessimista, voglio iniziare questo nuovo anno con un po’ di buon umore e positività, vi auguro che possa essere anche per voi un anno pieno di novità positive e di stabilità.

Auguri a tutti!

TAD

15
Dic
08

Eppur si muove… Eccome se si muove…

Devo ammettere che, dopo l’annuncio di anubis, mi aspettavo un crollo verticale delle attività relative ad AROS. Mi sbagliavo, almeno per il momento, le novità sono tantissime e particolarmente importanti. Innanzitutto, è stato riassegnato il tanto agognato bounty per il porting di un browser su Aros, Stanislaw Szymczyk sta portando OWB, ovvero Origin Web Browser, un browser per AmigaOS4, usando anche parte del lavoro fatto da Robert Norris per il porting di Webkit, in particolare per quanto riguarda le librerie OpenSSL e Curl. Paolo Besser ha rilasciato la versione 1.0 di vmwaros, con tantissime succose novità, tra cui Amibridge, una serie di script disua creazione che integrano l’avvio di uae all’interno di Aros, rendendo trasparente l’avvio di un applicazione amiga classic dentro Aros.

E non è finita qui! Pare che presto avremo un foglio di calcolo, infatti Ignition è stato rilasciato in open source e qualcuno lo sta già portando! Inoltre è stato completato uno dei bounty più importanti di Aros negli ultimi tempi, la capacità di autocompilarsi, cioè di poter compilare aros senza usare un sistema operativo esterno come linux.

Da parte mia, oltre alla lentissima traduzione in Inglese della documentazione di Shinkuro , ho avuto l’occasione di presentare Vmwaros al linuxmeeting presso l’università di Palermo, devo dire che ero molto dubbioso sulla riuscita della cosa, il linuxmeeting non è una manifestazione amighista, ma sempre di software libero si tratta! Devo dire che è andata molto bene! I presenti erano di età molto varie, principalmente 20 enni o giù di li, per cui avevo paura che molti di loro si sarebbero annoiati, ma c’erano anche tante persone un po’ più grandi che in passato hanno usato Amiga. Sia loro che quelli che non hanno mai sentito parlare di Amiga erano molto attenti, anche durante la prima parte della presentazione in cui mi sono un po’ dilungato sui cenni storici, cosa che amo fare particolarmente perchè ci tengo a sottolineare che molte delle cose che oggi usiamo comunemente sono nate e concepite su Amiga, una cosa che molti, limitati alle loro finestre, stentano a credere. Poi ho fatto una dimostrazione di Vmwaros su qemu e, nonostante la lentezza dovuta al funzionamento in una macchina virtuale, le persone sono rimaste colpite dalla velocità con cui partivano le applicazioni.

Il bello è stato nel pomeriggio, quando ho avuto modo di mostrare agli interessati vmwaros girare nativamente su un misero laptop acer di quattro anni fa. 6 secondi di boot, uno o due decimi di secondo per far partire tutte le singole applicazioni. Comunque vada, sono contento di essermi ritrovato con un bel gruppetto di persone attorno allo schermo, incredule e sbalordite dal fatto che non c’è per forza bisogno di 20 o 30 secondi di frullaggio per far partire un software, grazie a un sistema operativo che non necessita di centinaia di mega di ram solo per fare il boot.

TAD

15
Nov
08

Anubis all’orizzonte…

La settimana scorsa mi sono imbattuto in un misteriosissimo post sul blog di Michal Schulz. Girando di qua e di la scopro qualche dettaglio in un altro post su Arosshow e la conferma sul blog di Saimon69. Ovviamente è partita la discussione nei commenti e su Aros-exec.

Si tratta di un nuovo progetto che hanno in mente i due principali sviluppatori di AROS, Anubis un nuovo sistema Amiga like ma basato sul kernel di linux. La notizia mi ha lasciato abbastanza di stucco, ho sempre seguito con estremo interesse gli sviluppi di Aros in questi ultimi anni e l’idea di un nuovo sistema AmigaOS da un lato mi preoccupa e dall’altro mi fa pensare che potrebbe essere la volta buona. Aros ha avuto notevoli sviluppi negli ultimi tempi, ma i suoi problemi sono sempre quelli: pochissimo hardware supportato, poche applicazioni e mancanza di applicazioni vitali come un browser completo e un pacchetto di produttività personale.

Lo scopo di Anubis sarebbe quello di creare un sistema Amiga like ma partendo da una base di codice (e di supporto hardware) notevole come quella di linux. Anubis non sarà legato all’obiettivo primario di Aros, cioè quello di creare un sistema compatibile a livello di sorgente, questa libertà d’azione potrebbe portare a notevoli risultati in breve tempo. La mia preoccupazione e i miei dubbi sono i seguenti: che fine farà Aros dopo che personaggi come Schultz si allontaneranno dal suo sviluppo? Fino a che punto potremo parlare di Anubis come sistema Amiga like, senza rischiare di creare l’ennesima distribuzione di linux, solo fortemente customizzata? Stiamo parlando di Amiga e Linux, due sistemi profondamente diversi.

Staremo a vedere…

TAD

11
Nov
08

Passione amighista su Punto Informatico!

Come faccio spesso la sera, dopo la mezzanotte apro la home page di Punto Informatico per dare uno sguardo ai titoli e il cuore mi si è fermato nel leggere uno splendido articolo ad opera di Fabrizio Bartoloni che espone l’amighismo del dopo commodore nel nostro paese.

Mi limito a fare i complimenti a Fabrizio per l’esauriente e appassionato articolo e a ringraziare Punto Informatico per l’attenzione che non ha mai negato al nostro piccolo mondo.

TAD

05
Ott
08

Antiche emozioni

Il mio leggendario Amiga 1200 in grande spolvero!

Il mio leggendario Amiga 1200 in grande spolvero!

Oggi ho avuto bisogno di recuperare alcuni file dal mio leggendario Amiga 1200 (cosa che non sono riuscito a fare, non so perchè ma il pc non riesce a leggere bene il disco msdos a 720 scritto dall’Amiga, strano perchè è un’operazione che ho fatto dozzine di volte) e così l’ho rispolverato e rimesso in funzione. Come potete vedere dalla foto è ancora in condizioni da vetrina! Merito anche di un insuperabile copritastiera rigido. Mi girava un po’ la testa combattere per riuscire a stare dentro 720 Kb quando oggi nelle dimensioni di un unghia si ha a disposizione uno spazio 4 volte superiore al mio Conner da 850 Mega pagato 500000 lire nel 1995! E ancora tutt’oggi perfettamente funzionante!

Mi sono messo a giricchiare un po’, ho riaperto il mitico Asmone, ho ricompilato i programmi assembly che scrissi da ragazzino che mi hanno regalato infinite emozioni, ho lanciato qualche demo d’annata e un paio di partite con il grande joystick Quickshot.

E che dire del fatto che, quando l’ho dovuto spegnere, per abitudine sono andato a cercare il pulsante shutdown? Poi mi sono messo a ridere e ho pensato: “ma questo è un’Amiga”!

E Amiga Rulez!

TAD

19
Set
08

1 anno!!! Considerazioni a caldo.

Mi sono appena accorto che esattamente 1 anno e 2 giorni fa aprivo questo blog, il 17 Settembre 2007, proprio lo stesso giorno dell’annuncio di acube su AmigaOS4.1 su sam440, neanche a farlo apposta! Una curiosa coincidenza! L’ho aperto senza neanche sapere perchè, volevo solo avere un mio piccolo spazio nella rete in cui parlare di ciò che mi piace, sperando che possa interessare a qualcuno.

Non parlo di culi e tette, non parlo di Grandi Fratelli e Amici di Maria de Filippi, non parlo dei fatti personali dei vip, il mio blog non è pieno di immagini sbirluccicanti e K da tutte le parti. Parlo solo di quello che mi piace, di informatica, con particolare attenzione ad Amiga e Linux. Tutto qui. Magari quelli che parlano di gossip e di trashtv 8000 visite le fanno in un giorno, io le ho fatte in un anno, ma onestamente neanche pensavo di arrivarci.

Anche grazie a questo blog ho avuto il piacere di conoscere altri amighisti con cui scambiare opinioni, spesso anche divergenti, ma sempre in modo stimolante e produttivo. Ringrazio in particolare Simone Bernacchia, Gabriele Niccolini, Allanon71, Quacos e Shinkuro per essere stati finora quelli che mi hanno seguito con interesse.

Che dire, penso sia stato un esperimento abbastanza riuscito. Grazie di cuore e AMIGA RULEZ!!!

TAD